Una vita - Guy de Maupassant

Jeanne, figlia unica del Barone Le Perthuis e di sua moglie Adelaide, è una ragazza che, dopo essere stata educata in un collegio religioso per 17 anni, va a vivere presso la residenza dei Peuples, una proprietà di famiglia vicino a Yport. Siamo nel 1819, e in quei posti Jeanne vive giorni leggeri, felici, inebriati di sogni e di aspettative per il futuro. Il suo cuore è puro, la sua sensibilità è scossa dalla magnificenza della natura, nella quale s’immerge dipingendo gli scenari dell’amore perfetto verso cui si sente destinata. Ma la realtà presto farà sentire i suoi denti. Dopo tre mesi di fidanzamento va in sposa al visconte Julien de Lamare, per il quale cerca d’inventare quel sentimento d’amore tanto fantasticato. Ma appena tornati dal viaggio di nozze in Corsica, così carico di romanticismo e di passione, la vita reale prende all’improvviso una piega molto più triste. Il marito si rivela avido ed egoista, e questo fatto sembra diventare la cartina di tornasole per il prosieguo della sua intera esistenza. Una discesa nel buio quindi, un ammassarsi di dolore, nascosto fra le pieghe della scelta infelice di un matrimonio affrettato, senza vero amore. Il primo romanzo di Guy de Maupassant ha il realismo crudo della vita vera, e la frase di chiusura del testo sembra rispecchiare perfettamente il messaggio del romanzo: La vita, vedete, non è mai così buona né così cattiva come crediamo.

A cura di Nicola Cieri

 

  • Genere: Narrativa
  • Listino: € 4,50
  • Editore: Albatros
  • Collana: I Gicanti
  • Pagine: 344
  • Lingua: Italiano
  • EAN: 9788856767070
Formati